PALIO DELLA COSTA ETRUSCA 2018 SAN VINCENZO FA CAPPOTTO, TITTIA E’ IL PIU’ BRAVO (E VELOCE) SULLA SPIAGGIA.

Tra le amazzoni trionfa Anna Lupinacci.
Standing Ovation per il Capitano “Varenne”.

Cappotto per San Vincenzo al Palio della Costa Etrusca. Dopo la Quintana il comune di San Vincenzo vince anche l’ambita competizione equestre sulla spiaggia, l’unica al mondo che si corre sulla sabbia in groppa a mezzosangue. E’ Tittia (Giovanni Atzeni) il più bravo e veloce in sella a Umatilla. Al secondo posto il più quotato Trecciolino (Luigi Bruschelli), 13 vittorie a Piazza del Campo, seguito da Tempesta (Andrea Coghe) per Cecina. Spettacolo, salmastro e potenza sulla spiaggia di San Vincenzo dove si i migliori fantini del circuito paliesco si sono sfidati per la dodicesima edizione della kermesse equestre organizzata dall’Asd “Palio della Costa Etrusca” ed il Comune di San Vincenzo con il contributo del main sponsor Magic, Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci ed il patrocinio della Regione Toscana e della Camera di Commercio Maremma e Tirreno.
Combattutissime tutte le manche vinte rispettivamente da Francesco Caria-Tremendo, Jonathan Bartoletti-Scompiglio, Giovanni Atzeni-Tittia, Andrea Coghe-Tempesta, Alessandro Cersomino, Giuseppe Zedde-Gingillo, Adrian Topalli e Luigi Bruscelli (Trecciolino). Impeccabile la macchina organizzativa con la regia di Roberto Saggini e l’abilità del mossiere Renato Bircolotti. In migliaia in tribuna e sulla spiaggia anche grazie al meteo clemente che ha portato sul litorale il pubblico degli appassionati ma anche delle famiglie e dei curiosi. A spuntarla, alla fine di una giornata ricca di emozioni, è stato Tittia: “E’ un palio spettacolare ed unico nel circuito – ha commentato a caldo vicino al sindaco, Alessandro Bandini che da lì a poco gli avrebbe consegnato il cencio dipinto da Claudia Nerozzi – E’ un stato un enorme piacere venire qui e correre per i colori di San Vincenzo”.

Il palio dei numeri uno, così è stato definito dalla critica e dagli addetti ai lavori. Dopo il talk show con Mogol, il più grande autore italiano, che ha portato al Teatro Garden quasi 800 spettatori per un incontro musicale affascinante e coinvolgente, gli occhi erano tutti puntati per sua Maestà Varenne. Il Capitano, sul cavallo più vincente e forte della storia ippica, si è presentato accompagnato per il solito ed inevitabile bagno di selfie e per la sfilata, in pompa magna, da vera star lungo il percorso di gara. La presenza di Varenne, in qualità di ospite d’onore, conferma la centralità dell’appuntamento della costa Etrusca.

Combattuta ed avvincente la sfida tra le amazzoni sul circuito marinaro, un’altra novità della tre giorni di San Vincenzo. A trionfare è stata Anna Lapinacci che ha avuto la meglio su Beatrice Rivertiti, Debora Fioretti, Marta Matarazzo, Giulia Foglia, Brunella Pucciarelli, Giulia Scardino, Romina Miseria. Premiazioni al centro pista altri due concorsi collaterali: la prima edizione del Palio Velico promossa dallo Yacht Club Marina di San Vincenzo, Circolo Nautico San Vincenzo e Centro Velico Piombinese andata all’equipaggio Firstissimo di Giuseppe Caramatti formato da Caramatti-Martinelli-Rivi-Belotti e il concorso per le vetrine a tema più belle con il podio formato da La Meridiana (primo posto) seguita da Desi Mare Parrucchiera e Bar Miramar.


 

Share This